“Perdona e la fede farà miracoli”. Omelia di Papa Francesco del 29 maggio 2015

Come viviamo nella Chiesa? In maniera sterile, affarista o con fede? Occorre pregare il Signore affinché ci aiuti a non cadere nei primi due. Questo il centro dell’omelia della Messa celebrata oggi, 29 maggio 2015, da Papa Francesco a Casa Santa Marta. Prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo (Mc 11, 11-26), il Santo Padre affronta tre diversi modi di vivere, iniziando con la sterilità, che caratterizza tutte quelle persone che vivono egoisticamente la propria spiritualità; un altro modo è quello di chi fa affari con la Chiesa, di chi pensa di sfruttare le cose di Dio per il proprio tornaconto; infine Papa Francesco affronta la terza via, quella della fede, quella che ci avvicina a Dio e ci fa essere d’aiuto per gli altri, che prevede un’unica condizione: il perdono.

Questa è la trascrizione:

“Vive per sé; tranquillo, egoista, non vuole problemi. E Gesù maledisse l’albero di fico, perché è sterile, perché non ha fatto del suo per dare frutto. Rappresenta la persona che non fa niente per aiutare, che vive sempre per se stessa, affinché non le manchi niente. Alla fine questi diventano nevrotici, tutti! Gesù condanna la sterilità spirituale, l’egoismo spirituale. ‘Io vivo per me, che a me non mi manchi niente e che gli altri si arrangino!’”.

“La gente che andava in pellegrinaggio lì a chiedere la benedizione del Signore, a fare un sacrificio: lì, quella gente era sfruttata! I sacerdoti lì non insegnavano a pregare, non davano loro la catechesi… Era un covo di ladri. Pagate, entrate… Facevano i riti, vuoti, senza pietà. Non so se ci farà bene pensare se da noi accade qualcosa del genere in qualche posto. Non so? E’ utilizzare le cose di Dio per il proprio profitto”.

“E’ lo stile di vita della fede. ‘Padre, cosa devo fare per questo?’; ‘Ma chiedilo al Signore, che ti aiuti a fare cose buone, ma con fede. Solo una condizione: quando voi vi metterete a pregare chiedendo questo, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate. E’ l’unica condizione, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni voi, le vostre colpe’. Questo è il terzo stile di vita. La fede, la fede per aiutare gli altri, per avvicinarsi a Dio. Questa fede che fa miracoli”.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...