“Ascoltiamo il grido di chi ha bisogno di Gesù?”. Omelia di Papa Francesco del 28 maggio 2015

Esistono tre gruppi di cristiani: gli egoisti, gli affaristi e quelli che vivono la loro fede con coerenza. Questa la distinzione che ha fatto Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata oggi, 28 maggio 2015 a Casa Santa Marta. Prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo (Mc 10, 46-52) nella quale è narrato l’episodio della guarigione del cieco Bartimèo, il Santo Padre riconosce tre tipologie di cristiani. Ci sono quelli che hanno le orecchie chiuse al grido dei sofferenti, gli egoisti, che vivono la loro fede come un rapporto privato tra loro e Dio. Esistono poi gli affaristi, quelli che vogliono Dio tutto per loro, che usano il popolo di Dio, la Chiesa, per fare i propri affari. Infine ci sono quelli che con coerenza vivono la loro fede, quelli che avvicinano i sofferenti al Signore. E noi, che tipo di cristiani siamo?

Questa è la trascrizione:

“Quel gruppo di gente, anche oggi, non sente il grido dei tanti che hanno bisogno di Gesù. Un gruppo di indifferenti: non sentono, credono che la vita sia il loro gruppetto lì; sono contenti; sono sordi al clamore di tanta gente che ha bisogno di salvezza, che ha bisogno dell’aiuto di Gesù, che ha bisogno della Chiesa. Questa gente è gente egoista, vive per se stessa. Sono incapaci di sentire la voce di Gesù”.

“Sono cristiani di nome, cristiani di salotto, cristiani di ricevimenti, ma la loro vita interiore non è cristiana, è mondana. Uno che si dice cristiano e vive come un mondano, allontana quelli che gridano aiuto a Gesù. Poi, ci sono i rigoristi, quelli che Gesù rimprovera, che caricano tanti pesi sulle spalle della gente. Gesù dedica loro tutto il capitolo 23.mo di San Matteo. ‘Ipocriti – dice loro – sfruttate la gente’. E invece di rispondere al grido che chiede salvezza allontanano la gente”.

“C’è il gruppo dei cristiani che hanno coerenza fra quello che credono e quello che vivono, e aiutano ad avvicinarsi a Gesù, alla gente che grida, chiedendo salvezza, chiedendo la grazia, chiedendo la salute spirituale per la loro anima”.

 

2 pensieri su ““Ascoltiamo il grido di chi ha bisogno di Gesù?”. Omelia di Papa Francesco del 28 maggio 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...