“Come mi guarda, Gesù?” Omelia di Papa Francesco del 22 maggio 2015

Qual è lo sguardo di Gesù su ognuno di noi? Come ci guarda, Gesù? Queste le domande poste da Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata oggi, 22 maggio 2015 a casa Santa Marta. Prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo (Gv 21,15-19), il Santo Padre ha posto l’accento sui diversi sguardi dedicati da Gesù a Pietro, individuandone tre: il primo quello della missione, nel momento della chiamata; il secondo quello della conversione dell’amore, nel Giovedì Santo subito dopo essere stato rinnegato; e il terzo, quello della missione nel momento in cui lo esorta a pascere le sue pecore. Ma Gesù volge il suo sguardo anche su ognuno di noi, oggi: “Come mi guarda, Gesù? Con una chiamata? Con un perdono? Con una missione?” Queste le domande poste da Papa Francesco che ha aggiunto: “Lui ci guarda sempre con amore. Ci chiede qualcosa, ci perdona qualcosa e ci dà una missione”.

Questa è la trascrizione:

“Il Vangelo di Luca dice: ‘E Pietro pianse amaramente’. Quell’entusiasmo di seguire Gesù è diventato pianto, perché lui ha peccato: lui ha rinnegato Gesù. Quello sguardo cambia il cuore di Pietro, più di prima. Il primo cambiamento è il cambio di nome e anche di vocazione. Questo secondo sguardo è uno sguardo che cambia il cuore ed è un cambio di conversione all’amore”.

“Addolorato perché per la terza volta gli domandava ‘Mi vuoi bene?’. E gli dice: ‘Ma, Signore, Tu sai tutto. Tu sai che Ti voglio bene’. Rispose Gesù: ‘Pasci le mie pecore’. Questo è il terzo sguardo, lo sguardo della missione. Il primo, lo sguardo dell’elezione, con l’entusiasmo di seguire Gesù; il secondo, lo sguardo del pentimento nel momento di quel peccato tanto grave di avere rinnegato Gesù; il terzo sguardo è lo sguardo della missione: ‘Pasci i miei agnelli’; ‘Pascola le mie pecore’; ‘Pasci le mie pecore’”.

“Anche noi possiamo pensare: qual è oggi lo sguardo di Gesù su me? Come mi guarda, Gesù? Con una chiamata? Con un perdono? Con una missione? Ma, sulla strada che Lui ha fatto tutti noi siamo sotto lo sguardo di Gesù. Lui ci guarda sempre con amore. Ci chiede qualcosa, ci perdona qualcosa e ci dà una missione. Adesso Gesù viene sull’altare. Ognuno di noi pensi: ‘Signore, Tu sei qui, tra noi. Fissa il Tuo sguardo su me e dimmi cosa debbo fare; come devo piangere i miei sbagli, i miei peccati; quale sia il coraggio con il quale devo andare avanti sulla strada che Tu hai fatto per primo”.

 

Un pensiero su ““Come mi guarda, Gesù?” Omelia di Papa Francesco del 22 maggio 2015

  1. Grazie Papa Francesco, preghiamo per te, il Signore ti benedica e ti ricompensi con l’abbondanza dei Suoi beni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...