“A me chi piace seguire?”. Omelia di Papa Francesco del 26 giugno 2014

Papa Francesco, nell’omelia della Messa celebrata oggi, 26 giugno 2014, a Casa Santa Marta, prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo (Mt 7, 21-29), ha posto la seguente domanda: “A me chi piace seguire?”. Gesù era seguito dalle folle perché “erano stupite dal suo insegnamento”, ha detto il Santo Padre, contrapponendo quattro gruppi di persone che in quei tempi parlavano alla gente: i farisei, che facevano della religione un insieme infinito di comandamenti; i sadducei, uomini di potere; gli zeloti, che invocavano una rivolta armata contro Roma; e infine gli Esseni, monaci consacrati a Dio, ma lontani dal popolo. Tutti questi non avevano la forza di riscaldare il cuore della gente, ha sottolineato Papa Francesco, solo Gesù era in grado di stupire le folle: il suo messaggio arrivava al cuore delle persone, è il Buon Pastore seguito dalle sue pecorelle perché queste riconoscono la sua voce.

Questa è la trascrizione:

“Ma tu devi – per esempio – compiere il quarto comandamento!’; ‘Sì, sì, sì!’;  ‘Devi dare da mangiare al tuo papà anziano, alla tua mamma anziana!’; ‘Sì, sì, sì!’; ‘Ma lei sa, io non posso perché ho dato il mio denaro al tempio!’; ‘Tu non lo fai? E i genitori muoiono di fame!’. Così: contraddizioni della casistica più crudele. Il popolo li rispettava, perché il popolo è rispettoso. Li rispettava, ma non li ascoltava! Se ne andava…”

“E’ per questo che il popolo seguiva Gesù, perché era il Buon Pastore. Non era né un fariseo casistico moralista, né un sadduceo che faceva gli affari politici con i potenti, né un guerrigliero che cercava la liberazione politica del suo popolo, né un contemplativo del monastero. Era un pastore! Un pastore che parlava la lingua del suo popolo, si faceva capire, diceva la verità, le cose di Dio: non negoziava mai le cose di Dio! Ma le diceva in tal modo che il popolo amava le cose di Dio. Per questo lo seguiva”.

“‘A me chi piace seguire?’. Quelli che mi parlano di cose astratte o di casistiche morali; quelli che si dicono del popolo di Dio, ma non hanno fede e negoziano tutto con i poteri politici, economici; quelli che vogliono sempre fare cose strane, cose distruttive, guerre cosiddette di liberazione, ma che alla fine non sono le strade del Signore; o un contemplativo lontano? A chi piace a me seguire?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...