“Svuotare il proprio cuore per accogliere la chiamata di Gesù”. Omelia di Papa Francesco del 3 marzo 2014

Papa Francesco, nell’omelia della Messa celebrata oggi, 3 marzo 2014, a Casa Santa Marta, ha parlato della vocazione: del coraggio di svuotare il proprio cuore  per seguire Gesù. Il Santo Padre è partito dalla Lettura del Vangelo (Mc 10, 17-27), nella quale un uomo corre incontro al Signore per gettarsi in ginocchio e chiedergli che cosa doveva fare per ottenere la vita eterna; alla risposta di Gesù: «Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!», l’uomo si fece scuro in volto e se ne andò. Quell’uomo, ha detto il Papa, era mosso dallo Spirito ma non aveva intenzione di svuotare il proprio cuore; anche oggi, ha ricordato, molti giovani non hanno questo coraggio: c’è qualcosa che ferma la loro vocazione. Dobbiamo pregare, ha detto il Santo Padre affinché le vocazioni, che pure ci sono, crescano, e che il Signore possa entrare nei cuori di quei giovani.

Questa è la trascrizione:

“Il suo cuore inquieto, proprio per lo Spirito Santo che lo spingeva ad avvicinarsi a Gesù e a seguirlo, era un cuore pieno, e lui non ha avuto il coraggio di svuotarlo. E ha fatto la scelta: i soldi. Il cuore pieno di soldi … Ma non era un ladro, un reo: no, no, no! Era un uomo buono: mai aveva rubato, mai! Mai truffato: erano soldi onesti. Ma il suo cuore era imprigionato lì, era legato ai soldi e non aveva la libertà di scegliere. I soldi hanno scelto per lui”.
“Dobbiamo pregare perché il cuore di questi giovani possa svuotarsi, svuotarsi di altri interessi, di altri amori, perché il cuore divenga libero. E questa è la preghiera per le vocazioni: ‘Signore, mandaci, mandaci suore, mandaci preti, difendili dall’idolatria, dall’idolatria della vanità, dall’idolatria della superbia, dall’idolatria del potere, dall’idolatria del denaro’. E la nostra preghiera è per preparare questi cuori per poter seguire da vicino Gesù”.
“E’ la preghiera: ‘Aiuta, Signore, questi giovani, perché siano liberi e non siano schiavi, perché abbiano il cuore soltanto per te’, e così la chiamata del Signore può venire, può dare frutto. E questa è la preghiera per le vocazioni. Dobbiamo farne tanta: pregare. Ma, sempre stare attenti: le vocazioni ci sono. Dobbiamo aiutare affinché crescano, affinché il Signore possa entrare in quei cuori e dare questa gioia indicibile e gloriosa che ha ogni persona che segue da vicino Gesù”.

Annunci

Un pensiero su ““Svuotare il proprio cuore per accogliere la chiamata di Gesù”. Omelia di Papa Francesco del 3 marzo 2014

  1. Mi sono sentita “letta dentro” da Papa Francesco,che guarda ciascuno con la stessa tenerezza di Gesù;per lui, la mia povera preghiera: che il nostro Pontefice possa “guardare ed amare” il Cuore di ogni uomo. Con infinita gratitudine,sr Maria Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...