“Il Signore ha pensato a noi, a ognuno di noi!”. Omelia di Papa Francesco del 13 gennaio 2014

Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata oggi, 13 gennaio 2014 a Casa Santa Marta, ha preso spunto dalla Lettura del Vangelo (Mc 1, 14-20) per parlare della “chiamata” del Signore ma sottolineando un aspetto importante del Suo amore: Lui ci attende, aggiusta i nostri sbagli, prepara le nostre strade. È un’attesa, ha detto il Papa, simile a quella di una coppia di genitori per il proprio figlio: ci aspetta e poi ci accompagna durante la storia. L’amore del Signore è eterno e concreto e prepara la strada ad ognuno di noi, attraverso quelli che ci hanno preceduto: i nostri genitori, i nonni, i bisnonni.

Questa è la trascrizione:

“Sembra che Simone, Andrea, Giacomo, Giovanni siano stati qui definitivamente eletti, sì sono stati eletti! Ma loro in questo momento non sono stati definitivamente fedeli! Dopo questa elezione hanno sbagliato, hanno fatto proposte non cristiane al Signore: hanno rinnegato il Signore! Pietro in grado superlativo, gli altri per timore: sono spaventati e sono andati vita. Hanno abbandonato il Signore. Il Signore prepara. E poi, dopo la Resurrezione, il Signore ha dovuto continuare questo cammino di preparazione fino al giorno di Pentecoste. E dopo Pentecoste anche, alcuni di questi – Pietro, per esempio – ha sbagliato e Paolo ha dovuto correggerlo. Ma il Signore prepara”.
“E quando le cose non vanno bene, Lui si immischia nella storia e arrangia la situazione e va avanti con noi. Ma pensiamo alla genealogia di Gesù Cristo, a quella lista: questo genera questo, questo genera questo, questo genera questo… In quella lista di storia ci sono peccatori e peccatrici. Ma come ha fatto il Signore? Si è immischiato, ha corretto la strada, ha regolato le cose. Pensiamo al grande Davide, un grande peccatore e poi un grande santo. Il Signore sa! Quando il Signore ci dice ‘Con amore eterno, Io ti ho amato’ si riferisce a questo. Da tante generazioni il Signore ha pensato a noi, a ognuno di noi!”.
“Perché il nostro razionalismo dice: ‘Come il Signore, con tante persone che ha, pensa a me? Ma ha preparato la strada a me! Con le nostre mamme, le nostre nonne, i nostri padri, i nostri nonni e bisnonni… Il Signore fa così. E’ questo il suo amore: concreto, eterno e anche artigianale. Preghiamo, chiedendo questa grazia di capire l’amore di Dio. Ma non si capisce mai! Si sente, si piange, ma capirlo di qua, non si capisce. Anche questo ci dice quanto grande è questo amore. Il Signore che ci prepara da tempo, cammina con noi, preparando gli altri. E’ sempre con noi! Chiediamo la grazia di capire col cuore questo grande amore”.

Annunci

2 pensieri su ““Il Signore ha pensato a noi, a ognuno di noi!”. Omelia di Papa Francesco del 13 gennaio 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...